Blog

laFeltrinelli Udine – 20 aprile ore 18.00

Tommaso Cerno, direttore del Messaggero Veneto, presenta Lunedì 20 aprile ore 18.00 presso la libreria laFeltrinelli di Udine, in via Canciani 15, il libro di Luca Ponti Il ballo di Castano (Gaspari Editore).

Sarà presente l’autore.

invito-lunedì20Aprile

Gli angoli si aggrovigliano negli spigoli e diventano ombre

Castano era lì, dentro, incastrato. Non sapeva come aveva fatto a finirci in quella buca, o perché si fosse infilato. Ma poi si era davvero introdotto volontariamente o la ragione era da attribuirsi a una disgrazia o a un caso? Lui non ricordava più nulla degli antefatti e si trovava curvo in una buca sotterranea, assolutamente impedito non solo ad uscire da quella situazione spiacevole, ma anche immobilizzato. Totalmente.

La nonna di Castano

La nonna di Castano era stata sicuramente una donna comune e figlia della sua epoca. Così si definiscono quelle donne che non passano alla storia per quello che hanno fatto o detto ma semplicemente per gli automatismi delle loro condotte. Gregarie, anonime o incolori? Forse una donna senza nome, che credeva nella redenzione del lavoro e praticava questo credo con dedizione quotidiana. Lavoro, lavoro, lavoro, lavoro, lavoro. Mai avrebbe potuto pensare essere il suo nome il titolo di una novella.

La curiosità

Castano aveva dedicato tutta la sua vita a preparare la sua morte. Leggendo quella di tutti. Fin da ragazzino impiegava il suo tempo a chiedere a tutti: ma cos’è per te la morte? Cosa c’è secondo te oltre la vita? Hai paura e come l’affronti? Sì, può sembrare compulsivo dedicare tutte le sue attenzioni a queste tematiche ma lui era davvero interessato a conoscere le risposte di tutti. Da sempre, e tutti si erano ormai abituati.